AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE
OVEST MILANESE
Il Comitato Etico - ASST Ovest Milanese

Il Comitato Etico

 

A seguito della modifica della normativa nazionale sui Comitati Etici, alla successiva riorganizzazione regionale (DGR Salute n. 5493 del 25/06/2013 esuccessive integrazioni), le competenze nel merito dell’espressione del parere sulle sperimentazioni e sugli studi osservazionali, del Comitato Etico dellaASST OVEST MILANESE - Azienda Socio Sanitaria Territoriale Legnano, sulla base della collocazione territoriale, sono confluite nel Comitato Etico di MilanoArea 3, avente come referente il Comitato Etico ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Pertanto alcune attività specifiche prima in carico al nostro Comitato Etico, sono ora svolte da questo nuovo CE che sarà competente per i pareri sulle sperimentazioni cliniche e sugli studi osservazionali che saranno svolti nei presidi ospedalieri della nostra ASST Ovest Milanese.

Permangono comunque a carico dell’ASST Ovest Milanese Legnano gli aspetti organizzativi e autorizzativi sulle sperimentazioni relativi alle fasi antecedenti sulla fattibilità tecnica ed economica e successive alla espressione del parere, con la delibera della sperimentazione e della eventuale convenzione e con il monitoraggio del suo svolgimento. Questi cambiamenti obbligano necessariamente a modificare lemodalità di presentazione degli studi come di seguito indicato.

 

Contatti:

Segreteria Trial Office

ASST OVEST MILANESE

Azienda Sanitaria Territoriale

Via Papa Giovanni Paolo II

20025 Legnano  (MI)

trialoffice@asst-ovestmi.it

Tel. 0331-449815

 E’ preferibile, per qualsiasi richiesta di

Informazioni,contattare la segreteria a mezzo e-mail   

Contatti:

Segreteria Comitato Etico ASST Grande Ospedale Metropolitano di Niguarda:

comitatoeticoscientifico@ospedaleniguarda.it

Tel.02/64444689- 02/64443871

COMITATO ETICO NIGUARDA


Come proporre un emendamento sostanziale

​NUOVE PROCEDURE X EMENDAMENTI SOSTANZIALI-ASST OVEST MILANESE

SCARICA ALLEGATI VARI

ALLEGATO N. 1 – VALUTAZIONE DI FATTIBILITA’ LOCALE

ALLEGATO N. 2 – DICHIARAZIONE CONFLITTO DI INTERESSI

ALLEGATO N. 3 – SPERIMENTAZIONI SPONTANEE

ALLEGATO N. 4 – MONITORAGGIO

7a Allegato_3.1_SU_MODELLO_AIFA_-_PROMOTORE_COMMERCIALE

7b Allegato_3.2_SU_MODELLO_AIFA_-_PROMOTORE_NON_COMMERCIALE

7c Allegato_4_SU_MODELLO_AIFA_-_PROMOTORE_ASST OVEST MILANESE

ALL_VIb_EMENDAMENTO_Lettera Sperimentatore

Master Dichiaraz natura no-profit

                                                                                                                                                                                                                                    MAC541 Informativa e consenso Trattamento Dati RICERCA Rev0

CONVENZIONE TRA IL PROMOTORE E L'AZIENDA OSPEDALIERA

Si segnala che il contratto tra promotore e il centro clinico impegnato nella sperimentazione deve essere predisposto secondo quanto stabilito con Decreto DG Sanità nr. 1818 del 06/03/2012.

Qualunque eventuale modifica o integrazione dovrà essere debitamente evidenziata ed i punti da modificare o integrare dovranno essere singolarmente ed espressamente approvati dall’Azienda Ospedaliera.